CANTAR BASTARDO

… Un’illustre tradizione risvegliata dal profondo timbro di baritono del cantante Marco Scavazza e dalla viola da gamba di Cristiano Contadin… con un gusto ed una maestria, una freschezza e un’immediatezza espressiva che, più che essere frutto di una pratica severamente codificata, sembrano nascere dalla più pura improvvisazione, quasi si trattasse di un’utopistica jam session del XVI secolo.

Sette n.39 – Corriere della sera sett. 2012/ Andrea Milanesi

No Comments

Post a Comment